C.F.P. A.D.R.

La normativa A.D.R. acronimo di Agreement Dangerous Roads - accordo europeo per il trasporto internazionale di merci pericolose su strada - nacque nel 1957, con lo scopo di armonizzare le norme di sicurezza riguardanti il trasporto delle merci pericolose, disciplinando e regolamentando in maniera organica tutti gli aspetti inerenti le procedure di trasporto (come la classificazione delle merci, le tipologie di imballaggi, gli equipaggiamenti di sicurezza dei mezzi e i dispositivi di protezione per i conducenti ecc..).

La norma attribuisce al conducente un ruolo di primaria importanza nella prevenzione degli incidenti, fissando in capo a questo soggetto specifici compiti e responsabilità. La formazione professionale dei conducenti che trasportano merci pericolose su strada, prevista sia dall'ADR, sia dall’art.168 c.9 del CDS è giustificata dai gravi danni che in caso di incidente possono derivare alle persone alle cose e all’ambiente;

Il conducente del veicolo che trasporta materie riconosciute pericolose ai sensi della normativa, deve essere in possesso di uno specifico patentino Certificato Di Formazione Professionale ADR.

La normativa prevede una abilitazione di tipo base per il trasporto in colli o alla rinfusa e tre specializzazioni relative al trasporto di:

  • merci in cisterna;
  • merci esplosive;
  • merci radioattive;  

Il C.F.P. A.D.R. si consegue partecipando ad uno specifico corso a frequenza obbligatoria e sostenendo il relativo esame; il CFP ADR ha validità di 5 anni e deve essere rinnovato con apposito corso e relativo esame entro la data di scadenza.